• SouthFaceParadise

5 consigli per iniziare con lo sci-alpinismo


Rifugio Jervis, Ceresole Reale
Rifugio Jervis, Ceresole Reale

Se amate selvaggi paesaggi invernali, avete una basica tecnica sciistica e non vi spaventa faticare per raggiungere una vetta, con la speranza di trovare la neve migliore per godersi le curve in discesa, lo sci-alpinismo e' lo sporta adatto a voi.

Ecco qui cinque consigli pratici da non perdere per chi vuole iniziare, suggeriti dalle nostre guide alpine e dai nostri istruttori:


1. SCELTA SCI e SCARPONI

La scelta di sci e scarponi da sci alpinismo è fondamentale e puo' essere decisamente complessa per un neofita.

Le variabili sono molte e tutte da considerare. Ecco i nostri consigli:

  • lunghezza e larghezza sci: per chi inizia meglio partire con una misura dello sci che sia lungo circa 5-10 cm in meno della propria altezza, e che sia largo dai 75 agli 85 cm, un buon compromesso tra peso e stabilita'.

  • peso: sia per lo sci che per lo scarpone, meglio iniziare con qualcosa di non troppo leggero (per salvaguardare il portafoglio), e al tempo stesso non troppo pesante (per non faticare troppo in salita). Ad esempio attrezzatura da free-ride (sci larghi e pesanti e scarponi con molti ganci) non sono adatti per lunghe salite, e sci e scarponi troppo leggeri non sarebbero divertenti in discesa per un neofita. Una via di mezzo con le misure sopra riportate e' la scelta più corretta.

  • scarponi, numero di ganci: sono in base al livello di tecnica in discesa. Più ne abbiamo e più saranno stabili, adatti a discese tecniche. Incidono ovviamente sul peso. Per iniziare 2 sono perfetti.

  • scarponi, la comodità: le gite sono spesso lunghe ed impegnative. E' fondamentale avere degli scarponi comodi, caldi e che non facciano male! Provare più modelli e' indispensabile per trovare quello giusto, e termo-formare la scarpetta aiuta ad avere una calzata ideale per il proprio piede. I negozi specializzati prevedono questo servizio.

  • il prezzo: per un kit nuovo di medio livello, che comprenda sci, attacchi, pelli e scarponi, il prezzo e' di circa 1000 euro, non proprio cosi abbordabile. Il consiglio e' di trovare un buon usato almeno per la prima stagione. Se poi vi innamorate di questa fantastica disciplina, dirottate tutti i regali di Natale verso quella direzione. :-)


SCI e ATTACCHI


SCARPONI



2. SCIOLINA, NASTRO AMERICANO E FASCETTE

In base alla tipologia di neve possono verificarsi intoppi che rendono impossibile la progressione o il ritorno a casa se non a piedi.

Il consiglio è di avere sempre con se il kit dello sciatore alpinista: stick di sciolina (in caso di neve fresca che causa lo zoccolo rendendo difficile la discesa), nastro americano e fascette (utili nel caso le pelli non stiano ben incollate allo sci durante la salita). E non dimenticate un cacciavite o un coltellino milleusi. Può esservi sempre utile.


3. ARVA, PALA E SONDA

Lo sci alpinismo è uno sport pericoloso con un oggettivo rischio di valanghe, pertanto è da ritenersi obbligatorio nello zaino il kit apposito di soccorso: Arva, pala, e sonda.

E' al tempo stesso necessario un corso preliminare per padroneggiare consapevolmente le attrezzature e le relative manovre di ricerca e recupero.



4. METEO E CONDIZIONE NEVE

La montagna come è noto non perdona, e il meteo e le condizioni della neve vanno sempre controllate con attenzione, per scegliere la gita più adatta.

I bollettini meteo e valanghe ci aiutano a diminuire i rischi oggettivi, ma un'attenta valutazione sul posto e' altresì indispensabile. Per questo suggeriamo i nostri corsi con le guide alpine, che trattano ampiamente l'argomento e fissano dei punti chiari sulla valutazione di un pendio.

Oltre alla neve un altro rischio e' la visibilità. Foschia e nebbia possono far perdere i riferimenti, ed e' facile perdersi o sbagliare versante di discesa e trovarti appiedati in un'atra vallata. Quindi se il meteo non e' stabile meglio scegliere un'atra attività'.


5. ORIENTAMENTO E TECNOLOGIA

I dispositivi GPS portatili o anche i nostri smartphone possono rilevarsi utilissimi, insieme ad una mappa cartacea o digitale, per orientarsi e sapere precisamente dove siamo in tempo reale. Possono essere utili se non si e' certi della traccia da seguire o per raggiungere un rifugio o un bivacco. Consigliamo prima di impratichirsi su percorsi noti.

App utili all'orientamento possono essere Alpine Quest e Komoot, oppure opentopomap.org


 

CONCLUSIONI


Lo sci-alpinismo è una disciplina estremamente interessante e completa, che permette di godere di scenari innevati immacolati e di raggiungere in maniera semplice e veloce remote zone montane, per godersi la discesa cercando sempre la neve migliore.

Ci sono alcune accortezze da prendere in considerazione perché è uno sport pericoloso praticato in aree in cui il rischio oggettivo è sempre presente.


Il consiglio è di praticare lo sci alpinismo in sicurezza effettuando uno dei nostri corsi, oppure affidarsi alle nostre gite organizzate, con la supervisione delle nostre guide alpine.

Il piano del rifugio Jervis, Ceresole Reale
Il piano del rifugio Jervis, Ceresole Reale


39 visualizzazioni